“Da un grande potere derivano grandi responsabilità”

I supereroi sono sotto i riflettori; tutti sanno il loro nome in città, i bambini ed i giovani li guardano come un mito, un vero e proprio modello al quale ispirarsi. Nei momenti di crisi, quando tutto sembra andare a rotoli, la gente prega e spera nell’intervento magico e salvifico dell’eroe di turno, di solito celato da una maschera per evitare che la propria vita privata sia soggetta ai problemi un po’ compromettenti e pericolosi della vita eroica. Nei fumetti il loro super potere deriva di solito da un incontro radioattivo, da un esperimento di laboratorio, oppure dalle origini aliene sconosciute allo stesso eroe.

Ma nella realtà, i supereroi di cui conosciamo i nomi, ai quali ogni istante della nostra vita ci ispiriamo, ai quali ci rivolgiamo quando c’è una crisi e desideriamo capire come e cosa pensare, hanno ottenuto il loro potere dalla massa. L’intelligenza e la furbizia, combinate ad una buona dose di fortuna e conoscenze giuste, porta alla fama, alla notorietà, all’influenza dei media e successivamente della mente del popolo. I nuovi supereroi non temono di essere riconosciuti, anzi fanno entrare nella loro quotidianità tutti, ma proprio tutti. Grazie ai social media, la nuova generazione di attorini e soubrette, insieme a quella nuova figura alquanto scialba e vacua dell’influencer, ha deciso di eliminare la membrana di privacy che appartiene alle nostre vite private per condividere ogni secondo della propria vita con il mondo. E si rende nota la felicità per un figlio, e si rendono noti i litigi e i complotti con e delle altre persone (molto spesso attorini e soubrette di secondo calibro che hanno bisogno di attenzioni di qualunque tipo), si mostra con orgoglio un atteggiamento oggettivamente sbagliato che si propone con una veste di divertimento e di superficialità che è capace di eliminare la sporcizia che c’è sotto.

Cosa succede se un “cantante” ed una influencer fanno un party in un supermercato e, con i loro invitati, giocano con il cibo in modo poco consono alle regole della comune educazione, dando l’immagine di bambini senza genitori e senza regole lasciati liberi in un luna park avendo in tasca infiniti dindini?

Opinione pubblica divisa, attacchi dei fan e degli haters, scuse pubbliche palesemente inventate al momento.

Ma analizziamo quale messaggio è stato realmente mandato con quei video opinabili ritrovabili ancora su internet. L’irresponsabilità dell’immagine data, il menefreghismo nel rompere e rovinare cibo, la superficialità con cui giocavano volgarmente con frutta e verdura davanti a telefonini connessi con il web, rappresentano l’immagine dell’infinito potere che si attribuiscono, perché comprare tutto quello che possono e vogliono dà loro la facoltà di non rispettare più le regole comuni, perché essi sono al di sopra di tutto. Non solo: non c’è vergogna nei loro occhi, ma orgoglio e potenza.

Siamo al di sopra di tutto, ci è permesso tutto.

Essere sotto i riflettori, qualunque essi siano, implica che le nostre azioni hanno un potere amplificato a mille. Nel bene e nel male. Influenzano le azioni di coloro che ci osservano, perché hanno il potere di creare un mondo terzo, quello della possibilità: è possibile gettare il cibo per terra, è possibile stuprare dell’insalata, è possibile ballare da pornostar sui banconi del supermercato, è possibile e mi è permesso, perché se sono ricca e famosa, se ho i soldi per comprare un supermercato, io posso fare quello che mi pare, non ho regole, sono al di sopra di tutto, io ho il vero potere.

Che immagine e che valori stiamo tramandando alle nuove generazioni?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...