Il vero problema: l’analisi

Nella nostra realtà politica e sociale molto spesso si parla della problematica migranti, delle fake news, delle gang adolescenziali, della povertà e della disoccupazione. I vari governi che si sono succeduti, di entrambe le correnti ideologiche, hanno puntato il dito ora contro l’una ora contro l’altra problematica rendendola causa principale del degrado sociale del nostro paese. E la popolazione ha seguito, come una canna al vento, il succedersi delle accuse, sostenendo alternatamente le varie parti. E siamo stati di destra, poi di sinistra, ed infine siamo diventati populisti. Divisionisti, accusatori, chiusi, abbiamo lasciato la parola all’ignoranza e all’impotenza.

Saranno dunque gli altri il problema catartico della nostra società? Gli estranei oltre la barriera.

Leggere gli articoli online e gli altrettanti commenti su i social rendono evidente, agli occhi di un buon osservatore, che il problema è interno alla realtà stessa: troppi commenti rilasciati senza sapere o conoscere la realtà dei fatti, senza essersi posti abbastanza domanda. Condividere un articolo online è una grande responsabilità, in quanto permette la diffusione gratuita di un pensiero personale di un giornalista autonomo che attinge a determinate fonti, di cui noi lettori ignoriamo la provenienza e la veridicità.

Leggiamo quello che vogliamo leggere, senza passare alle domanda successive: chi ha detto tutte queste cose? Che testata si è presa la responsabilità di produrre questo messaggio? I dati trascritti sono veri? Dove è possibile consultare tale materiale per sapere se è vero?

Se fossimo capaci di un tale ragionamento, se avessimo la sapienza anche solo di scrivere su Google se un tale è morto per davvero, allora le fake news non spaventerebbero così tanto, allora le bugie perpetrate dai semi-politici che “guidano” il nostro governo non avrebbero seguaci e sarebbero costretti a dire la verità.

Il problema non è la mancanza di conoscenza, ma l’assenza della cultura del ragionamento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...